C’è chi si continua a chiedere se sia davvero essenziale la SEO per un e-commerce. Gli esperti del settore sperano vivamente che chi si pone questo quesito lo stia facendo in maniera retorica. Perché? Non ci devono essere dubbi sull’importanza di ottimizzare il proprio sito di vendita per i motori di ricerca.  Non basta essere presenti sul web con il proprio sito per attirare in automatico centinaia e centinaia di clienti. Non basta inserire nell’e-commerce le foto dei prodotti che si vogliono vendere per concludere un acquisto.

Ogni giorno nascono centinaia e centinaia di e-commerce tanto che la rete è diventata una vera e propria jungla. Lo stesso prodotto lo si può trovare su più siti, ma solo quello che risulta primo fra i risultati di ricerca ha più probabilità di concludere l’affare e trovare un nuovo cliente.

Un esempio? Causa pandemia sempre più persone hanno iniziato a fare acquisti online. Relegati in casa molti hanno utilizzato il pc o il proprio smartphone per acquistare dispositivi medici, come a esempio mascherine e igienizzanti. Ipotizziamo di aver necessità di altre mascherine chirurgiche.  Nella ricerca su Google troviamo centinaia  e centinaia di possibilità. Quali e-commerce visitiamo? Ovviamente i primi che il motore di ricerca ci presenta nella lunga lista che ci appare sotto gli occhi. Dove facciamo il nostro acquisto? Probabilmente proprio in  uno di questi tre negozi. Più facile che, se ci ispira fiducia, il primo sito su cui abbiamo cliccato diventi anche quello dove comperiamo ciò che ci occorre.

I punti fondamentali: a cosa serve la Seo per gli e-commerce?

Tutti vogliono arrivare primi. Per farlo il sito e-commerce deve rispecchiare determinate caratteristiche. Quali?

La SEO ci insegna che ad essere essere ottimizzati devono essere:

  • Tag Title
  • Meta Description
  • Contenuti
  • Immagini

Nel caso specifico di un e-commerce bisogna prestare massima attenzione a:

  • Contenuti duplicati
  • Tag Title e Meta Decriptino duplicati
  • Link interrotti
  • Scarsa velocità di caricamento delle pagine
  • Errato o mancante uso di tag

Ottenere un posto di riguardo su Google grazie all’utilizzo delle tecniche Seo per l’e-commerce è un duro lavoro che richiede un impegno costante.

Si passa dall’analisi della concorrenza, a quella dell’intenzioni di ricerca; dalle keyword, allo stato di salute del sito. Si lavora sull’ottimizzazione della: struttura, dei percorsi di navigazione, dei link interni e esterni, ma anche su: errori di scansione, semantica dei contenuti, direttive robots e molto altro ancora.

Possiamo dire che la Seo per l’e-commerce sia fondamentale per posizionare il sito nei primi posti e convertire il maggior numero di click in acquisti? Certo che si. Maggiore visibilità si ha, maggiore sono le possibilità di attirare clienti e vendere i propri prodotti.

Ottenere visibilità e successo, però, non sono gli unici motivi.

Seo per e-commerce: lo studio dei prodotti da vendere

Parlano tutti di posizionamento SEO. Come abbiamo già detto quando si ragiona sulle tecniche Seo per un e-commerce si punta a scalare Google e ad arrivare primi. Non c’è solo questo aspetto. Grazie alla Seo si possono trovare anche nuovi business. Si può scoprire quali prodotti vendere rispetto ad altri e dove farlo. Come? Attraverso una attenta analisi delle parole chiave e delle ricerche che gli utenti fanno sul più famoso e utilizzato motore di ricerca.

Facciamo finta di essere una azienda che vende latte. Analizzando i volumi di ricerca, anche a livello local, di alcune parole chiave come: “latte scremato”, “latte di cocco”, “latte senza lattosio“, potremmo scoprire nuovi business e vedere, anche, come sono posizionati i competitor. Un esempio? Le riflessioni che si possono fare sono davvero innumerevoli. Possiamo, infatti, capire che nella zona c’è grande richiesta di latte senza lattosio e che tantissimi utenti cercano dove acquistarlo su Google. L’analisi dei volumi ci potrebbe dunque spingere, fatte le dovute analisi, a mettere in produzione anche il latte senza lattosio per rispondere alle richieste.

Lo studio delle necessitò degli utenti, per ampliare il proprio business e stabilire su quali prodotti puntare, non passa solo attraverso le ricerche su Google, ma anche attraverso la barra inserita nel nostro sito e-commerce per la ricerca interna.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Published On: Marzo 11th, 2021 / Categories: Blog /

Ricevi le nostre News per email!

Iscriviti alla nostra Newsletter e non perderti gli aggiornamenti di digital marketing.

    Privacy Policy Cookie Policy