Prima di cercare di comprendere cosa significa posizionamento SEO dobbiamo concentrarci sul significato di quest’ultimo termine. SEO non è altro che un acrononimo, ovvero una parola formata dalle iniziali di altri tre termini di lingua inglese. Quali? Serch Engine Optimization. Si fa riferimento all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Con questa definizione sorge spontanea una nuova domanda. Cosa si ottimizza e per quali motori di ricerca? Le attività che si mettono in campo sono rivolte a migliorare l’indicizzazione e il posizionamento – ovvero il ranking – di siti, pagine web o del contenuto presente in un sito attraverso l’utilizzo di determinate parole chiave che corrispondono con l’intento di ricerca degli utenti su internet. Fra i motori di ricerca vi sono: Google, che è il più usato, Yahoo!, Bing, Yandex e Baidu.

Le strategie utilizzate in ottica SEO sono volte ad aumentare la visibilità di un sito internet migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca. Attraverso il posizionamento SEO si può scalare la montagna per raggiungere la vetta. Grazie all’utilizzo di specifiche tecniche il sito ottimizzato potrà raggiungere i primi posti nei risultati non a pagamento, detti anche risultati organici. Sempre più importante diventa dunque intercettare gli interessi degli utenti, capire cosa cercano maggiormente sul web, oltre al come lo fanno, e dare loro le risposte che desiderano nel migliore dei modi.

Posizionamento SEO: un esempio per capire il concetto

Per rendere il concetto più comprensibile possiamo fare alcuni esempi. Mettiamo il caso di aver bisogno di trovare un ristorante a Padova dove portare alcuni clienti importanti a pranzo. Aprendo Google digiteremo sulla barra di ricerca le parole “ristoranti Padova”. L’aspettativa è quella di trovare fra le prime risposte fornite dal motore di ricerca le migliori informazioni esistenti sul web.

Di sicuro non ci immaginiamo che nei primi siti proposti vi siano quelli di ristoranti di Milano o Roma. Vogliamo piuttosto avere tutte le informazioni sui ristoranti di Padova. Desideriamo inoltre avere a portata di mano i loro recapiti telefonici, la mappa per vedere in che zona della città sono e come possiamo arrivarci più facilmente oltre magari al menù offerto. Con le parole che abbiamo utilizzato, però, i risultati offerti dal motore di ricerca sono i più svariati. In una città grande come Padova ci sono un sacco di ristoranti. Possiamo scremare dunque l’offerta andando a restringere il campo e digitando parole chiavi differenti come: “miglior ristoranti di carne a Padova”, o “miglior ristoranti di pesce a Padova”.

A seconda delle nostre necessità, Google ci darà risposte differenti e sempre più mirate. Il motore di ricerca ha tutto l’interesse a fornirci le informazioni e a rendere la nostra esperienza durante il suo utilizzo semplice e veloce. Se Google riesce a soddisfarci è più facile che torniamo sulla sua barra per effettuare nuove ricerche.

Google non ottimizza siti e contenuti. Il motore di ricerca fa semplicemente il suo lavoro andando ad affinare, giorno dopo giorno, il proprio algoritmo per rispondere sempre meglio alle richieste degli utenti. Gli utenti, invece, partecipano al posizionamento SEO in maniera indiretta. Attraverso le loro ricerche forniscono strumenti agli esperti SEO per agire sui siti e sui contenuti. Sono gli esperti del settore che si occupano di ottimizzazione SEO e rendono così sito e contenuti più graditi all’algoritmo del motore di ricerca.

L’ottimizzazione SEO avviene attraverso molteplici pratiche. Vi è in primis l’ottimizzazione della struttura del sito e del codice HTML. Si passa in seguito a quella dei contenuti testuali, ma anche alla gestione dei link in entrata.

Se vogliamo dunque che il nostro sito compaia ai primi posti nella ricerca di “ristoranti Padova” o ancor più nel dettaglio nella ricerca di “ristoranti di pesce a Padova” dobbiamo lavorare per rispondere al meglio alle query ed essere premiati dall’algoritmo di Google. Più siamo in grado di dare una risposta attenta ed esaustiva, più rispondiamo a tutti i parametri imposti da Google, più il nostro posizionamento sarà migliore.

Differenza tra posizionamento e indicizzazione

Che differenza c’è fra i termini posizionamento SEO e indicizzazione? Sono sinonimi? Certo che no. La differenza è abissale.

Su un motore di ricerca vengono solitamente indicizzate tutte le pagine presenti sul web. Ogni motore di ricerca inserisce nel proprio indice quelle pagine o quei siti dopo essere riuscito a trovarli. Basta semplicemente esistere per entrare nell’elenco di Google o di Yahoo.

Il posizionamento SEO, invece, è qualcosa di completamente diverso. La possibilità di scalare la famosa montagna e raggiungere i primi posti dipende da chi ottimizza il sito e i suoi contenuti. Essere ben posizionati su Google è davvero difficile e occorre molto impegno e ‘olio di gomito’. Si può infine avere, per le pagine di uno stesso sito, posizionamenti diversi. Un esempio? Pensiamo ad un sito di news. Per una determinata parola chiave il sito può avere un posizionamento SEO entro i primi tre posti, per un’altra parola chiave, invece, entro i primi dieci.

Foto di Firmbee da Pixabay

Published On: Febbraio 12th, 2021 / Categories: SEO /

Ricevi le nostre News per email!

Iscriviti alla nostra Newsletter e non perderti gli aggiornamenti di digital marketing.

    Privacy Policy Cookie Policy