In un settore dove la competizione è molto alta è estremamente importante capire come pubblicizzare un sito e-commerce al meglio per sfruttare oltretutto l’ottimo lavoro svolto durante la fase di realizzazione dell’ecommerce. In fin dei conti un negozio online senza clienti che negozio è? Tutti devono avere la possibilità di conoscere il brand, entrare in contatto con i prodotti in vendita, scegliere ciò che più piace e completare l’acquisto nel migliore dei modi. Come fare per far vedere a tutti il proprio sito di e-commerce? Le strategie sono numerose. Entrano in campo conoscenze digital e social media marketing.

Come dicevamo si può rispondere alla domanda su come pubblicizzare un sito e-commerce in diversi modi. Di strategie ce ne sono davvero tante. Per questo motivo risulta fondamentale ragionare bene sui passi da compiere. Una strategia di successo passa sempre attraverso un’ottima pianificazione. Solo dopo aver stilato un piano strategico, aver deciso i propri obiettivi, conoscendo le forze che si possono mettere in campo, è possibile stabilire i passi successivi. Vediamo dunque alcuni strumenti a disposizione.

Pubblicizzare un sito e-commerce: Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter

Chi vuole sapere come pubblicizzare un sito e-commerce deve sapere di poter contare su Facebook. Sul famosissimo social ci sono diverse opportunità. Si può sfruttare il profilo personale, ma anche e soprattutto la pagina aziendale.

Gli esperti del settore consigliano di sfruttarli entrambi e soprattutto di calibrare gli intenti commerciali. Occorre non sopraffare gli utenti o in generale i propri seguaci con continui post pubblicitari. Troppi post con la merce in vendita potrebbero infatti stordire gli utenti e confonderli. Il risultato sarebbe totalmente controproducente. Per evitare di incappare in questo errore potrebbe servire pensare alla vetrina di un negozio fisico. Quando camminiamo per strada, infatti, il nostro occhio viene attratto soprattutto da un oggetto. Il colpo di fulmine scatta se vediamo qualcosa che ci piace. Dobbiamo però avere l’occasione di vedere quel qualcosa. Se capitiamo davanti ad una vetrina non organizzata e piena di ogni cosa, il nostro sguardo finisce per saltare da un prodotto all’altro e distrarsi immediatamente.

È consigliabile alternare post con contenuti affini al proprio e-commerce con post di promozione dei propri prodotti. Oltre a ciò è auspicabile non doppiare i contenuti fra il profilo aziendale e quello privato, ma offrire sempre un ventaglio più ampio di notizie. Occorre infine aver la possibilità di rispondere sempre agli utenti, senza censurare le critiche.

Stessa cosa vale per Instagram e Twitter. Qui si possono utilizzare maggiormente hashtag ad hoc per espandere la rete di propri clienti e stimolare commenti e reazioni anche con contenuti video o foto più divertenti ed ironici. In ogni tipo di business è infatti fondamentale instaurare un ottimo rapporto con i propri utenti che da contatti, se trattati bene, potrebbero diventare clienti e poi ambassador del brand andando a promuovere l’acquisto dei prodotti presenti nell’e-commerce a parenti e amici.

In generale sui social è consigliabile pianificare correttamente e mettere in atto vere e proprie strategie di social media marketing.

Da LinkedIn a Youtube

Come pubblicizzare un sito e-commerce su LinkedIn? Per prima cosa si può aggiungere alla propria rete coloro i quali con cui si intrattengono relazioni commerciali. Sempre su questo social si possono pubblicare contenuti che raccontino l’azienda e le sue peculiarità. Alle diverse pagine prodotto si possono aggiungere link ed infine si può passare a condividere contenuti interessanti per il proprio mercato. Partecipando ai vari gruppi di interesse si possono apprendere strategie nuove, ma anche e soprattutto creare sinergie.

Saranno soprattutto i video, invece, a parlare su Youtube. Su questa piattaforma si può raccontare l’azienda, i propri valori, ma anche e soprattutto come nascono i prodotti che si trovano sull’e-commerce passando dalla fase creativa a quella pratica.

Ad attirare maggiormente gli utenti sono in generale guide per fare qualcosa, istruzioni operative, interviste e confronti fra esperti del settore oltre a vere e proprie recensioni di prodotti fatte da clienti.

I video su Youtube offrono un doppio vantaggio di apparire tra i risultati di ricerca del social stesso e di Google. Diventa estremamente importante pensare i propri contenuti in ottica SEO.

Ottimizzazione Seo, blogging e content marketing

Per finire per pubblicizzare un e-commerce nel migliore dei modi occorre anche una perfetta ottimizzazione del sito in ottica Seo. Dando per scontato che professionisti si siano occupati della sua costruzione, è importante continuare l’ottimo lavoro svolto andando a inserire immagini di nuovi prodotti selezionando file leggeri e curandone la parte descrittiva.

Serve ricordare sempre di inserire link interni ed esterni e curare con estrema attenzione la User experience. Il sito deve caricarsi velocemente e l’esperienza di navigazione e acquisto deve essere semplice e immediata.

Ciliegina sulla torta? Aggiungere un blog all’e-commerce pubblicando contenuti che rispettino le regole della Seo, ma anche creare schede prodotto che possano venir pubblicate su altre piattaforme.

Foto di justynafaliszek da Pixabay

Published On: Febbraio 5th, 2021 / Categories: Strategia / Tags: /

Ricevi le nostre News per email!

Iscriviti alla nostra Newsletter e non perderti gli aggiornamenti di digital marketing.

    Privacy Policy Cookie Policy