Come creare un sito web per aziende in poche e semplici mosse? Ecco qui una breve guida utile da seguire passo dopo passo. Innanzitutto se hai deciso di creare una vetrina sul web per il tuo business, hai già preso un’ottima decisione. Ci sono ora un sacco di scelte da fare e tutte hanno grande importanza. La prima domanda da porsi riguarda cosa possa servire per creare un sito internet aziendale. In base agli obiettivi che si vogliono raggiungere e al budget che si ha a disposizione si iniziano a compiere le prime scelte importanti.

La prima riguarda la possibilità di procedere in autonomia, acquistando un dominio e con strumenti a basso costo o addirittura gratis oppure di affidarsi ad un team di persone qualificate. Un consiglio spassionato? Affidarsi a una agenzia web che si occupa di siti è sempre la decisione migliore da prendere. Si possono seguire passo dopo passo, con grande attenzione a tutti i dettagli, numerose guide su come creare un sito web per aziende, ma se non si è del mestiere si rischia di ottenere una vetrina che non darà alcun lustro alla propria impresa.

Creare un sito web: scelta del nome del dominio

Se hai scelto di procedere in autonomia o hai scelto di affidarti a professionisti, il secondo passo da compiere riguarda la scelta del nome del dominio e dell’estensione. Affidarsi a una agenzia non vuol dire non dover fare scelte. Il team che vi lavora ti consiglierà sicuramente nel migliore dei modi. Nonostante ciò sarai tu a dover indicare loro cosa preferisci.

Come stavamo dicendo il nome del dominio è un primo passo da compiere per creare un sito web per aziende di successo. Si può optare per il proprio nome e cognome, per il nome della propria impresa o brand. Non è da sottovalutare l’importanza di un buon nome. Tralasciando quello che diceva la Giulietta di Shakespeare possiamo assicurarvi che Chiara Ferragni non avrebbe lo stesso successo, così come Nike, Apple e tutti gli altri.

Il nome del dominio non riguarda solo ed esclusivamente l’URL che gli utenti dovranno digitare nella barra degli indirizzi del proprio browser per raggiungere il sito, ma tutto brand e il suo futuro sul web.

Seconda decisione da prendere riguarda l’estensione ovvero .it, .com, .org. La scelta dipende dai contenuti del sito. Se si vogliono creare, ad esempio, pagine e contenuti in italiano per un pubblico esclusivamente italiano si utilizzerà .it. Se, invece, si pensa ad un sito generalista o in lingua inglese, meglio affidarsi al più comune .com.

CMS: ecco come creare un sito web per aziende

Dominio scelto e deciso, estensione scelta: cos’altro manca? Lo spazio ovvero un hosting. Acquistato anche questo si passa direttamente al secondo macro punto presente nella guida su come creare un sito web per aziende. Occorre scegliere il proprio CMS ovvero il sistema per la gestione dei contenuti del sito.

Fra i più utilizzati al mondo vi è WordPress. Il motivo? Sicuramente perché è davvero semplice ed intuitivo e una volta concluso il rapporto con l’agenzia che si occupa della creazione del sito, sarà facile tener aggiornate le pagine aggiungendo news sul proprio business.

Una volta installato questo preciso CMS potrai selezionare tra decine di migliaia di layout grafici e design personalizzabili, alcuni generali e adatti a tutti, ma anche altri più specifici.

Il sito cosi sta già prendendo pian piano forma. La parte della personalizzazione è quella più bella ed entusiasmante. Nel sito andrà inserita l’essenza del proprio marchio, i propri valori, ma soprattutto ciò che si vuole raccontare di sé al pubblico oltre che i propri prodotti. Occorreranno immagini e testi ottimizzati in ottica SEO. Bisognerà decidere quali contenuti inserire, come e dove posizionarli e solo dopo aver creato la struttura di navigazione e i menu del sito web, anche grazie alla tecnica dell’ordinamento delle carte, si potrà compilare ogni pagina.

L’importanza della SEO

Nelle guide su come creare un sito web per aziende si parla sempre troppo poco di SEO. Eppure senza di essa non si potrebbe aspirare ad avere visibilità su Google. Chiunque, infatti, può creare anche un sito stupendo, il migliore al mondo, ma se nessuno può vederlo l’impegno messo è sprecato. Grazie alle tecniche SEO il sito ottiene visibilità su un motore di ricerca ovvero ottiene più spettatori e potenziali clienti.

Le tecniche SEO accompagnano tutta la creazione di un sito web per aziende ed entrano in gioco anche nella scelta dell’Url o del nome dominio. Oltre a fantasia e creatività sono importanti le parole chiavi da utilizzare per soddisfare gli intenti di ricerca degli utenti. Intorno alle parole chiave gira tutto un mondo. Un esempio? Il sito per un avvocato di Milano dovrebbe partire proprio dalle parole “avvocato Milano”, uno sito per abiti da sposa, invece, dovrebbe concentrarsi su: “vendita abiti da sposa, vendita abiti da sposa vintage, vendita abiti da sposa usati”.

Solo grazie all’utilizzo delle corrette parole chiave inerenti al proprio ambito, ad una buona organizzazione e ottimizzazione di tutti i contenuti e ad una buona velocità di caricamento delle pagine, senza la fuoriuscita di errori, si può pensare che Google premierà il proprio sito web aziendale.

Foto di Cyber Rabbit da Pixabay

Published On: Febbraio 23rd, 2021 / Categories: Sito /

Ricevi le nostre News per email!

Iscriviti alla nostra Newsletter e non perderti gli aggiornamenti di digital marketing.

    Privacy Policy Cookie Policy