Creare un e-commerce da zero non è affatto semplice. Con un po’ di impegno, pianificando ogni mossa, si può ottenere un ottimo risultato. L’importante è non aver fretta nel cercare di raggiungere la propria vetrina online con quattro semplici click. Così facendo si rischia di ottenere un negozio che non attira i clienti e non gli stimola all’acquisto. Che senso avrebbe, però, creare un sito del genere senza aver la possibilità di vendere alcun prodotto?

Se si vuole creare una piattaforma online per il proprio negozio fisico ed aumentare così le possibilità di vendere i prodotti, oppure se si vuole semplicemente tentare una nuova avventura, è bene seguire, passo dopo passo, le istruzioni per la creazione di un e-commerce di successo.

Occorre avere le idee ben chiare su ciò che si vuole e sugli obiettivi da raggiungere.

Tre possibilità per la creazione di un e-commerce

Le più moderne tecnologie mettono a disposizione di chiunque voglia creare un e-commerce da zero tre strade, tre possibilità diverse. Quali?

  • Aprire un e-commerce gratuito attraverso servizi online in cui si trova tutto già pre-configurato.
  • Acquistare: un hosting, un dominio e installare un ottimo CMS per configurare in uno aspetto il proprio negozio online
  • Realizzare un sito da zero attraverso il linguaggio di programmazione

Scegliere una strada piuttosto che un’altra è una decisione che va presa solo se si ha ben presente cosa si ha a disposizione fra budget e forza lavoro, oltre alle proprie conoscenze in materia.

La creazione di un e-commerce gratuito avviene grazie a diverse piattaforme quali: Shopify – piattaforma scelta da oltre 1 milioni di commercianti in tutto il mondo-, Vidra, Jimdo, One Minute Site, ecc, ecc … .

Se si opta per un CMS invece si può scegliere per:WordPress, Magento, Drupal, Prestashop o Joomla. Scelta consigliata.

Più complessa è la creazione con PHP. Occorre mettere in campo diverse competenze o affidarsi a persone specializzate o vere e proprie agenzie preposte.

Secondo step: scelta del dominio e ottimizzazione SEO

Nella creazione dell’e-commerce per il proprio business è utile ricordarsi che un dominio personalizzato darà una immagine più professionale del negozio che si andrà a costruire. Da qui passano credibilità e serietà. Per questo motivo la scelta del dominio giusto e del nome è di fondamentale importanza, perfino in ottica SEO.

Proprio per posizionare il sito e-commerce il più in alto possibile fra le ricerche di Google, è bene inoltre utilizzare tutte le tecniche SEO sia nella creazione dell’e-commerce, sia nella realizzazione dei vari contenuti. Per questo motivo le schede dei prodotti in vendita dovranno seguire determinate regole. Più in generale ogni testo inserito, ogni foto, ogni video di presentazione, dovrà essere studiato anche in base alle parole chiave più adatte ed essere utilizzato per spingere l’e-commerce fra i primi posti. La visibilità su Google, la possibilità di comparire nei primi posti, fa sì che i clienti possano trovare il sito in poche e semplici mosse senza incappare nel sito dei competitor e magari acquistare lo stesso prodotto dalla concorrenza.

Occorrerà predisporre la creazione, all’interno del sito, di una barra di ricerca. Attraverso le richieste degli utenti si potrà capire al meglio i bisogni della propria clientela e dar loro ciò che vogliono.

Da inserire, infine, anche: privacy e cookie policy, filtri, politica spedizioni, termini e condizioni di vendita e live chat per aiutare ogni utente nell’acquisto. Fra tutte queste cose non si devono dimenticare però le pagine prodotto con le descrizioni e le relative immagini.

Terzo step: scegliere i prodotti, realizzare le foto e le schede

La scelta dei prodotti da vendere durante la creazione di un e-commerce costituisce un altro step fondamentale. Per un business di successo si passa anche attraverso alla minuziosa scrematura di cosa dovrà essere messo in vetrina e cosa non dovrà comparire. Sembrerebbe impensabile, ma, in aiuto, in questa delicatissima fase, arrivano anche le conoscenze in campo SEO. Digitando su Google alcune parole chiave si possono capire quali prodotti, fra quelli che si possono vendere, rispondono maggiormente alle ricerche degli utenti online. Quali prodotti siano i più richiesti.

Importante è oltretutto la selezione delle foto dei prodotti in vendita. Attraverso l’utilizzo di alcuni programmi si possono migliorare i colori, cambiare la luce, delineare i contorni e creare effetti che invoglino l’utente all’acquisto. Ogni contenuto, come abbiamo già detto, deve essere creato in ottica SEO.

Foto di athree23 da Pixabay

Published On: Febbraio 8th, 2021 / Categories: Sito /

Ricevi le nostre News per email!

Iscriviti alla nostra Newsletter e non perderti gli aggiornamenti di digital marketing.

    Privacy Policy Cookie Policy